Passwort vergessen?

ALL YOU CAN READ!

Der One-Stop-Shop für mehr als 420 Magazine, Bücher und Ausgaben der Digitalbuchreihe shortcuts!

Finden Sie Ihr Thema direkt in unserem großen Archiv!


Von Machine Learning bis Domain Driven Design. Jetzt registrieren und sofort über 100 Seiten Expertenwissen erhalten.

Lesen Sie mit unserem neuen Premiumservice mehr als 420 Magazine, Bücher und shortcuts online. Mit dem entwickler.kiosk-Abonnement greifen Sie ab 9,90 Euro im Monat auf das gesamte Sortiment im entwickler.kiosk zu. Bestehende Abonnenten lesen in unserem entwickler.kiosk ihre abonnierten Magazine kostenfrei.

Registrierung

  • Mit Absenden der Registrierung bestätigen Sie unsere AGB und Datenschutzbestimmungen.

Direkt bestellen

DIREKT BESTELLEN

Bestehendes Abonnement zum entwickler.kiosk-Zugang erweitern

Bitte wählen Sie Ihr bestehendes Abonnement:

Volltextsuche

Ihre Suchergebnisse für:

Entwickler Magazin 5.18

Windows Developer 9.18

SharePoint Kompendiu...

Java Magazin 9.18

Basta! Italia 2010

Die BASTA! ist die führende unabhängige Konferenz für Microsoft-Technologien im deutschsprachigen Raum. Durch ihre einmalige Expertendichte, die Aktualität sowie ausgeprägte Praxisrelevanz gehört sie zu den jährlichen Pflichtterminen für Windows- und .NET-Entwickler, Architekten und Projektleiter. Das Konferenzprogramm umfasst die immer größere werdende Technologieplattform der Microsoft-Welt – und darüber hinaus.

12. bis 16. April 2010

bis
Troubleshooting the Web con Fiddler2

Avete mai avuto bisogno di sapere: quanto è veloce il mio sito?Come posso ottimizzarne le performance? Oppure se potessi modificare questa richiesta http prima di inviarla?... Bene, Fiddler2 è uno strumento gratuito che offre queste ed altre possibilità. Se sviluppi per il web non potrai più farne a meno!

Test Driven Development

Che cos’è TDD? Quali sono i suoi obiettivi? Quali vantaggi e quali svantaggi comporta? In questa sessione risponderemo a tutte queste domande, analizzando i requisiti necessari alla sua adozione nel team di sviluppo, le implicazioni “sociali” che ne derivano e le best practices che ci possono aiutare a capire quando stiamo procedendo nella direzione giusta.

ASP.NET MVC in azione - Input Forms

ASP.NET MVC è una nuova piattaforma per costruire applicazioni ASP.NET fornita di serie con Visual Studio 2010. Pur basata sullo stesso motore runtime di Web Forms, ASP.NET MVC offre un ambiente significativamente differente basato sul pattern MVC. Nello scrivere un’applicazione MVC ci si sofferma sul controller e sulla view e non si pensa affatto alle pagine ASPX, a viewstate, postback e controlli server. Per un programmatore con una significativa esperienza Web Forms, MVC può essere un shock; ma, fidatevi, è uno shock che dura poco e che lascia subito spazio all’interesse e alla produttività. Già, proprio quella produttività che viene spesso additata come una delle cause per non passare a MVC. L’obiettivo ultimo del workshop comunque non è quello di “vendere” la piattaforma ASP.NET MVC ma di illustrarne le capacità e caratteristiche in modo che sia possibile decidere in tutta serenità se e quando farne uso. E tanto per essere chiari fin da subito, ASP.NET MVC è una scelta eccellente quando si hanno stretti vincoli per quanto riguarda accessibilità e aderenza a standard vari.

Mastering ASP.NET 4

ASP.NET 4.0 è alle porte e porta con sè numerose novità. Non aspettatevi stravolgimenti, ma una serie di piccole e grandi aggiunte che vanno a completare ASP.NET e lo rendono più adatto ai tempi. In questa giornata vedremo come ASP.NET 4.0, grazie anche ai nuovi componenti inclusi nel .NET Framework 4.0 e in VS 2010, riesca a costituire una piattaforma sempre più completa per lo sviluppo di applicazioni web, da quelle più semplici a quelle di classe enterprise: accesso ai dati con Entity Framework 4.0, controllo del markup, integrazione con jQuery e tanto, tanto altro ancora!

SharePoint 2010 BCS In Action!

Business Connectivity Services in Sharepoint 2010 rappresentano l'evoluzione del Business Data Catalog (BDC) presente in MOSS 2007. Con l'introduzione del concetto di External Content Type ed External List è possibile e effettuare eperazioni CRUD su entità esterne a Sharepoint connettendosi direttamente a databases oppure a Web Services. In questa sessione avremo modo di entrare in profondità nella programmazione dei BCS e di apprezzare anche l'utilizzo di Sharepoint Designer per la definizione degli External Content Type.

ASP.NET MVC in azione - ASP.NET MVC at a Glance

ASP.NET MVC è una nuova piattaforma per costruire applicazioni ASP.NET fornita di serie con Visual Studio 2010. Pur basata sullo stesso motore runtime di Web Forms, ASP.NET MVC offre un ambiente significativamente differente basato sul pattern MVC. Nello scrivere un’applicazione MVC ci si sofferma sul controller e sulla view e non si pensa affatto alle pagine ASPX, a viewstate, postback e controlli server. Per un programmatore con una significativa esperienza Web Forms, MVC può essere un shock; ma, fidatevi, è uno shock che dura poco e che lascia subito spazio all’interesse e alla produttività. Già, proprio quella produttività che viene spesso additata come una delle cause per non passare a MVC. L’obiettivo ultimo del workshop comunque non è quello di “vendere” la piattaforma ASP.NET MVC ma di illustrarne le capacità e caratteristiche in modo che sia possibile decidere in tutta serenità se e quando farne uso. E tanto per essere chiari fin da subito, ASP.NET MVC è una scelta eccellente quando si hanno stretti vincoli per quanto riguarda accessibilità e aderenza a standard vari.

ASP.NET MVC in azione - Design a Controller

ASP.NET MVC è una nuova piattaforma per costruire applicazioni ASP.NET fornita di serie con Visual Studio 2010. Pur basata sullo stesso motore runtime di Web Forms, ASP.NET MVC offre un ambiente significativamente differente basato sul pattern MVC. Nello scrivere un’applicazione MVC ci si sofferma sul controller e sulla view e non si pensa affatto alle pagine ASPX, a viewstate, postback e controlli server. Per un programmatore con una significativa esperienza Web Forms, MVC può essere un shock; ma, fidatevi, è uno shock che dura poco e che lascia subito spazio all’interesse e alla produttività. Già, proprio quella produttività che viene spesso additata come una delle cause per non passare a MVC. L’obiettivo ultimo del workshop comunque non è quello di “vendere” la piattaforma ASP.NET MVC ma di illustrarne le capacità e caratteristiche in modo che sia possibile decidere in tutta serenità se e quando farne uso. E tanto per essere chiari fin da subito, ASP.NET MVC è una scelta eccellente quando si hanno stretti vincoli per quanto riguarda accessibilità e aderenza a standard vari.

LINQ to SharePoint in Action!

LINQ (Language Integrated Query) rappresenta una delle novità più importanti che sono state introdotte dal .NET Framework 3.5. In questa sessione illustreremo, attraverso casi di studio pratici, come sia possibile trarre vantaggio dall’utilizzo di “Linq to Object” per implemetare applicazioni su SharePoint 2007. Daremo ampio spazio al nuovo “Linq to SharePoint” provider, introdotto da SharePoint 2010 e dimostreremo come attraverso semplici query SQL Like sarà possibile accedere alle list SharePoint ed effettuare operazioni di Join complesse tra liste.

SharePoint Search Experience

Il Search di Sharepoint è un argomento molto complesso ed articolato. La sua messa in opera, quasi sempre rappresenta un progetto nel progetto. In questa sessione avremo modo di approdondire l'aspetto della programmazione e come è possibile intervenire per personalizzare i risultati della ricerca. Effettueremo inoltre una panoramica di quelle che sono le novità apportate da Sharepoint 2010.

SharePoint 2010 Excel Services in Action!

Gli Excel Services stanno acquisendo sempre più importanza nelle realtà aziendali grazie alla possibilità di poter centralizzare la pubblicazione e la fruizione di fogli Excel che solitamente contengono Business Logic dipartimentali. In questa sessione avremo modo di fornire numerosi esempi di programmazione e di integrazione degli Excel Services e introdurre le novità apportate da Sharepoint 2010.

Enhancing SharePoint Experience with Client Side Technologies

In questa sessione vedremo come sviluppare Applicazioni RIA (Rich Internet Applications) basate sulla piattaforma SharePoint 2007. Illustreremo le metodologie di accesso ai dati utilizzando .NET SilverLight e script Jquery. Forniremo allo sviluppatore un’ampia panoramica delle novità introdotte da SharePoint 2010, illustrando i tre differenti Client Object models disponibili per interrogare SharePoint da applicazioni SilverLight, .NET Client Applications e Javascript.

Principles & Patterns per .NET 4 - Principles of Object-Oriented Design

Sono passati dieci anni dall’avvento di .NET e tante cose sono cambiate per gli sviluppatori. Il cambiamento più significativo è la riscoperta di un po’ di sani principi di software engineering che applicati sistematicamente fanno giustizia di una serie di cattive pratiche indotti dal RAD. Nella prima parte del workshop riscopriremo i principi SOLID e rivisiteremo le basi dell’OOP. Un pattern che si è andato affermando negli ultimi anni è Dependency Injection e proprio Dependency Injection trova nel .NET Framework 4 un’implementazione nativa nel Managed Extensibility Framework. Nella seconda parte del workshop ci confronteremo con la programmazione parallela e altre gemme nascoste nelle pieghe del .NET Framework 4 . Infine, scopriremo gli strumenti di refactoring e testing messi a disposizione da Visual Studio 2010.

SharePoint Object Model and Features in Action!

In questa sessione introdurremo lo sviluppatore nel mondo dello sviluppo Sharepoint. Dopo aver descritto le basi del modello ad oggetti, gli forniremo le principali linee guida per lo sviluppo dei componenti più comuni sulla piattaforma Office SharePoint Server 2007. In vista del prossimo rilascio di SharePoint Server 2010, forniremo ai partecipanti una panoramica approfondita delle novità introdotte dalla piattaforma.

Welcome to Silverlight 4.0

A breve distanza dal rilascio della versione 3.0 eccoci pronti a presentare Silverlight 4.0, la nuova versione che, come le precedenti, si presenta ricca di novità e che dimostra quanto alto sia l'interesse di Microsoft nei confronti di questa tecnologia. Tra le novità principali troviamo l'interazione con webcam e microfono, full trust out-of-browser application, commanding model, supporto alla stampa, estensione del databinding, WCF RIA Services... insomma un sacco di argomenti interessanti che, se sei uno sviluppatore Silverlight, non puoi perdere.

Object-oriented Design e Principi SOLID

Per tanti anni tanti sviluppatori hanno avuto a disposizione la potenza di fuoco della programmazione a oggetti senza scenari sufficientemente complessi in cui esercitarla. Da qualche anno, e per precise ragioni, la complessità media delle applicazioni è salita di molto e la complessità di punta si è fatta decisamente alta. Ciò significa che il paradigma RAD va ridisegnato e la vera produttività consiste nel far le cose giuste al primo colpo più che nel rilasciare mezze versioni. I classici principi di design del software sono quindi da riscoprire e alcuni di essi in particolare. In questa sessione discuteremo i 5 principi SOLID: single responsibility, Liskov, Open/Closed, Dependency Inversion e Interface segregation.

Devising Data Access Layer

Nell’Anno Domini 2010, realizzare un DAL significa poter contare su una cornucopia di alternative: stored procedure/SQL? Active Record? O/RM? In quest’ultimo caso, è preferibile lasciare che la applicazione lo utilizzi direttamente, oppure è meglio incapsularne l’accesso in osservanza del pattern Repository? In questa sessione cercheremo di mostrare quali siano le strategie preferibili in funzione di scenari specifici.

Real-world Domain Models

Un Domain Model non è un “banale” object model che rende “tipizzato” il database, bensì un modello ad oggetti che nasce utilizzando una ben precisa metodologia, il Domain Driven Design. Come conciliare però la teoria con il mondo reale? In questa sessione vedremo come realizzare un Domain Model per una soluzione basata sul .NET framework, utilizzando le tecnologie e gli idiomi disponibili per implementare la domain logic ed affrontare le problematiche “classiche” quali: validazione spicciola, persistenza, …

Architecting WPF applications

State per iniziare un nuovo progetto Windows Presentation Foundation o già lavorate con WPF? Siete sicuri di avere approcciato il progetto nel modo corretto? Sebbene anche con Visual Studio 2010 sia possibile realizzare intere applicazioni usando l'approccio "Drag & Drop", in realtà scrivere applicazioni WPF che siano manuntenibili, testabili e gestibili da team formati da sviluppatori e designers richiede un approccio completamente diverso. In questa sessione vedremo come organizzare l'architettura di una applicazione WPF usando Model-View-ViewModel, MEF, Visual Studio 2010 ed Expression Blend.

Design-by-Contract in .NET 4

Di design-by-contract nel software si parla dai tempi dell’esplosione del razzo Ariane nel 1996 ma il suo utilizzo non è mai stato intensivo e sistematico. Soprattutto per via dello scarso supporto offerto dai linguaggi di programmazione. Design-by-contract è una metodologia di programmazione che richiede uno sforzo mentale e un’attitudine non indifferente, ma anche una serie di stringenti necessità progettuali. Avere il design-by-contract in ogni applicazione è una sfida affascinante che se vinta darebbe il via ad una nuova era della programmazione. In questa sessione andiamo alla scoperta degli strumenti software messi a disposizione del .NET Framework 4 per supportare il design-by-contract e l’analisi statica del codice. E scopriremo come usare la nuova Code Contract API da C#.

Essential C#4

La parola chiave per descrivere C# 4 è “programmazione dinamica” ed è in questa area che si concentrano le novità di C# 4. Programmazione dinamica si fa con oggetti “dinamici” e stando alla sintassi di C# 4 un oggetto ha vari modi di essere dinamico. Il punto fondamentale è che un oggetto dinamico non ha un tipo staticamente definito e il suo tipo può variare durante l’esecuzione. Nel corso della sessione vedremo tramite esempi i nuovi costrutti in azione e gli scenari che risultano facilitati come ad esempio la manipolazione di oggetti ottenuti tramite reflection, COM e DOM.

Managed Extensibility Framework

MEF assomiglia moltissimo ad un IoC container ed è integrato nel .NET Framework 4. Tuttavia mette a disposizione strumenti e una API che permettono di andare oltre la semplice dependency injection. L’obiettivo dichiarato di MEF sono le applicazioni componibili dinamicamente. E sono sempre di più quelli che dicono che MEF è la più grossa innovazione nel mondo della programmazione dopo l’introduzione degli oggetti. Se ciò è vero non lo scopriremo certo nel corso della sessione, ma quantomeno vedremo all’opera il framework e le idee che vi stanno dietro nel contesto di un paio di applicazioni di differente complessità.

ASP.NET MVC in azione - The View and the Model

ASP.NET MVC è una nuova piattaforma per costruire applicazioni ASP.NET fornita di serie con Visual Studio 2010. Pur basata sullo stesso motore runtime di Web Forms, ASP.NET MVC offre un ambiente significativamente differente basato sul pattern MVC. Nello scrivere un’applicazione MVC ci si sofferma sul controller e sulla view e non si pensa affatto alle pagine ASPX, a viewstate, postback e controlli server. Per un programmatore con una significativa esperienza Web Forms, MVC può essere un shock; ma, fidatevi, è uno shock che dura poco e che lascia subito spazio all’interesse e alla produttività. Già, proprio quella produttività che viene spesso additata come una delle cause per non passare a MVC. L’obiettivo ultimo del workshop comunque non è quello di “vendere” la piattaforma ASP.NET MVC ma di illustrarne le capacità e caratteristiche in modo che sia possibile decidere in tutta serenità se e quando farne uso. E tanto per essere chiari fin da subito, ASP.NET MVC è una scelta eccellente quando si hanno stretti vincoli per quanto riguarda accessibilità e aderenza a standard vari.

Principles & Patterns per .NET 4 - Idioms

Sono passati dieci anni dall’avvento di .NET e tante cose sono cambiate per gli sviluppatori. Il cambiamento più significativo è la riscoperta di un po’ di sani principi di software engineering che applicati sistematicamente fanno giustizia di una serie di cattive pratiche indotti dal RAD. Nella prima parte del workshop riscopriremo i principi SOLID e rivisiteremo le basi dell’OOP. Un pattern che si è andato affermando negli ultimi anni è Dependency Injection e proprio Dependency Injection trova nel .NET Framework 4 un’implementazione nativa nel Managed Extensibility Framework. Nella seconda parte del workshop ci confronteremo con la programmazione parallela e altre gemme nascoste nelle pieghe del .NET Framework 4 . Infine, scopriremo gli strumenti di refactoring e testing messi a disposizione da Visual Studio 2010.

KEYNOTE: " .NET 10 Anni Dopo"

Chi si ricorda di cos'era la programmazione Windows dieci anni fa? C'erano linguaggi diversi e naturalmente skills diversi; c'erano approcci alla programmazione diversi; e i programmatori Web facevano gruppo a sé. Con .NET Microsoft ha offerto una piattaforma unica, una API unica, e ha reso il linguaggio di programmazione un dettaglio. Persino il Web per alcuni anni lo si è potuto considerare un tipo speciale di applicazione .NET. Dieci anni fa esistevano tutti i principi di design e le metodologie che vanno oggi per la maggiore, anche se alcuni erano solo all'inizio. Avevamo gli oggetti ma non si riusciva a capire a chi servissero davvero; non avevamo i servizi ma ce li sognavamo la notte; non avevamo il cloud computing e nemmeno avremmo creduto ci sarebbe mai servito. Dieci anni dopo com'è il programmatore .NET? E dove deve guardare per migliorarsi e come lavora oggi e quali applicazioni scriverà domani? Proviamo a trovare un percorso logico che giustifichi il passato, spieghi il presente e ci predisponga al futuro.

Visual Studio 2010 Power Workshop - Entity Framework

Visual Studio non è più un “semplice” strumento di lavoro per programmatori o per architetti. Con la versione 2010 le funzionalità programmer-friendly si mescolano sempre più spesso (leggi, in sempre più versioni) con le funzionalità architect-friendly. Design UML, testing e code analysis vanno fianco a fianco con refactoring, IntelliSense e integrazioni per il team-working. Nella prima parte del workshop esamineremo vari aspetti dello sviluppo con Visual Studio 2010 a partire dalle funzionalità di editing e code assistance passando per i vari framework integrati con l’IDE a livello di design tra cui ASP.NET Web Forms, ASP.NET MVC ed Entity Framework. Nella seconda parte ci occuperemo delle novità presenti a proposito dei tre Windows Foundation. Vedremo le novità di WPF e WCF ma soprattutto Workflow Foundation 4 e AppFabric (ex Dublin). Per finire, una significativa panoramica dell’edizione Visual Studio Ultimate con enfasi su Intellitrace, Coded UI Test e gestione del database. L’obiettivo del workshop è di mostrare Visual Studio 2010 in azione dal vivo su spezzoni di progetti significativi Web e Windows.

Fundamental practices of ASP.NET MVC

ASP.NET MVC è il nuovo framework Microsoft per lo sviluppo di client web. Basato sul design pattern MVC, il framework ci permette di organizzare la nostra applicazione in modo disaccoppiare la logica di interfaccia dal modello di dominio. In questa sessione vedremo le best practices che è possibile seguire nello sviluppo dei nostri client web per rispondere ai requisiti di manutenibilità e scalabilità a cui molto spesso sono soggette le applicazioni enterprise.

Sviluppo per Windows con Silverlight 4 e Visual Studio 2010 e non solo

In questa sessione vedremo alcune tecniche di sviluppo di applicazioni Windows usando Silverlight 4 : le funzionalità Out-Of-The browser, Notification e Print API e l’integrazione con Office. Inoltre vedremo alcuni esempi di applicazioni Windows e di come migliorarne l’utilizzo tramite le nuove API native o sfruttando le nuove parallel extension messe a disposizione da .NET 4.

Performance in ASP.NET 4

Scrivere applicazioni con ASP.NET è un compito tutto sommato facile, ma quando si tratta di spremere fino all'ultima goccia di risorsa le cose possono diventare più complesse. Un'applicazione che scala ed è performante richiede tutta una serie di tecniche e best practice da tenere a mente, che spesso sono dettate dall'esperienza diretta sul campo. In questa sessione affronteremo gli scenari più comuni, per rendere le nostre applicazioni in grado di sfruttare al massimo le risorse a disposizione.

What’s new in ASP.NET 4

ASP.NET 4.0 è una release non eclatante, ma che va verso la semplificazione di molti scenari, ed ha come obiettivi principale quello di dare maggior controllo a chi sviluppa. Dal markup fino al ViewState, passando per il ClientID, la cache, il renderind dei controlli, jQuery, i Dynamic Data, l'estendibilità del runtime e l'integrazione con Entity Framework, in questa sessione prenderemo in esame tutto quello che c'è da sapere per cominciare ad usare in maniera produttiva ASP.NET 4.0.

Web Forms o ASP.NET MVC: Chi, Come, Quando

Alla fine sta a vedere che è proprio come dice Microsoft: Web Forms e ASP.NET MVC sono semplicemente due framework equivalenti per sviluppare applicazioni ASP.NET. Per quanto sacrosanta, questa affermazione è di poco aiuto e conforto a migliaia di programmatori. Se ci sono due framework, ci si chiede, ci saranno pure scenari in cui uno è meglio dell’altro. O no? Nel corso della sessione confronteremo i due framework sia da un punto di vista architetturale che business-oriented. La vista architetturale serve a calcolare le potenzialità dei framework e i prerequisiti necessari allo sviluppo. La vista business, invece, serve ad identificare parametri per decidere in favore dell’uno o dell’altro caso per caso.

Visual Studio 2010 Power Workshop - WCF 4.0, WF 4.0, AppFabric

Visual Studio non è più un “semplice” strumento di lavoro per programmatori o per architetti. Con la versione 2010 le funzionalità programmer-friendly si mescolano sempre più spesso (leggi, in sempre più versioni) con le funzionalità architect-friendly. Design UML, testing e code analysis vanno fianco a fianco con refactoring, IntelliSense e integrazioni per il team-working. Nella prima parte del workshop esamineremo vari aspetti dello sviluppo con Visual Studio 2010 a partire dalle funzionalità di editing e code assistance passando per i vari framework integrati con l’IDE a livello di design tra cui ASP.NET Web Forms, ASP.NET MVC ed Entity Framework. Nella seconda parte ci occuperemo delle novità presenti a proposito dei tre Windows Foundation. Vedremo le novità di WPF e WCF ma soprattutto Workflow Foundation 4 e AppFabric (ex Dublin). Per finire, una significativa panoramica dell’edizione Visual Studio Ultimate con enfasi su Intellitrace, Coded UI Test e gestione del database. L’obiettivo del workshop è di mostrare Visual Studio 2010 in azione dal vivo su spezzoni di progetti significativi Web e Windows.

Visual Studio 2010 Power Workshop - Visual Studio 2010 Ultimate

Visual Studio non è più un “semplice” strumento di lavoro per programmatori o per architetti. Con la versione 2010 le funzionalità programmer-friendly si mescolano sempre più spesso (leggi, in sempre più versioni) con le funzionalità architect-friendly. Design UML, testing e code analysis vanno fianco a fianco con refactoring, IntelliSense e integrazioni per il team-working. Nella prima parte del workshop esamineremo vari aspetti dello sviluppo con Visual Studio 2010 a partire dalle funzionalità di editing e code assistance passando per i vari framework integrati con l’IDE a livello di design tra cui ASP.NET Web Forms, ASP.NET MVC ed Entity Framework. Nella seconda parte ci occuperemo delle novità presenti a proposito dei tre Windows Foundation. Vedremo le novità di WPF e WCF ma soprattutto Workflow Foundation 4 e AppFabric (ex Dublin). Per finire, una significativa panoramica dell’edizione Visual Studio Ultimate con enfasi su Intellitrace, Coded UI Test e gestione del database. L’obiettivo del workshop è di mostrare Visual Studio 2010 in azione dal vivo su spezzoni di progetti significativi Web e Windows.

Visual Studio 2010 Power Workshop - ASP.NET 4

Visual Studio non è più un “semplice” strumento di lavoro per programmatori o per architetti. Con la versione 2010 le funzionalità programmer-friendly si mescolano sempre più spesso (leggi, in sempre più versioni) con le funzionalità architect-friendly. Design UML, testing e code analysis vanno fianco a fianco con refactoring, IntelliSense e integrazioni per il team-working. Nella prima parte del workshop esamineremo vari aspetti dello sviluppo con Visual Studio 2010 a partire dalle funzionalità di editing e code assistance passando per i vari framework integrati con l’IDE a livello di design tra cui ASP.NET Web Forms, ASP.NET MVC ed Entity Framework. Nella seconda parte ci occuperemo delle novità presenti a proposito dei tre Windows Foundation. Vedremo le novità di WPF e WCF ma soprattutto Workflow Foundation 4 e AppFabric (ex Dublin). Per finire, una significativa panoramica dell’edizione Visual Studio Ultimate con enfasi su Intellitrace, Coded UI Test e gestione del database. L’obiettivo del workshop è di mostrare Visual Studio 2010 in azione dal vivo su spezzoni di progetti significativi Web e Windows.

Visual Studio 2010 Power Workshop - Tooling

Visual Studio non è più un “semplice” strumento di lavoro per programmatori o per architetti. Con la versione 2010 le funzionalità programmer-friendly si mescolano sempre più spesso (leggi, in sempre più versioni) con le funzionalità architect-friendly. Design UML, testing e code analysis vanno fianco a fianco con refactoring, IntelliSense e integrazioni per il team-working. Nella prima parte del workshop esamineremo vari aspetti dello sviluppo con Visual Studio 2010 a partire dalle funzionalità di editing e code assistance passando per i vari framework integrati con l’IDE a livello di design tra cui ASP.NET Web Forms, ASP.NET MVC ed Entity Framework. Nella seconda parte ci occuperemo delle novità presenti a proposito dei tre Windows Foundation. Vedremo le novità di WPF e WCF ma soprattutto Workflow Foundation 4 e AppFabric (ex Dublin). Per finire, una significativa panoramica dell’edizione Visual Studio Ultimate con enfasi su Intellitrace, Coded UI Test e gestione del database. L’obiettivo del workshop è di mostrare Visual Studio 2010 in azione dal vivo su spezzoni di progetti significativi Web e Windows.

Principles & Patterns per .NET 4 - .NET Framework 4

Sono passati dieci anni dall’avvento di .NET e tante cose sono cambiate per gli sviluppatori. Il cambiamento più significativo è la riscoperta di un po’ di sani principi di software engineering che applicati sistematicamente fanno giustizia di una serie di cattive pratiche indotti dal RAD. Nella prima parte del workshop riscopriremo i principi SOLID e rivisiteremo le basi dell’OOP. Un pattern che si è andato affermando negli ultimi anni è Dependency Injection e proprio Dependency Injection trova nel .NET Framework 4 un’implementazione nativa nel Managed Extensibility Framework. Nella seconda parte del workshop ci confronteremo con la programmazione parallela e altre gemme nascoste nelle pieghe del .NET Framework 4 . Infine, scopriremo gli strumenti di refactoring e testing messi a disposizione da Visual Studio 2010.

jQuery: da 0 a 100 con Javascript

jQuery è un framework per sviluppare applicazioni basate su Javascript che semplifica notevolmente l'uso di tecniche cross browser. È rapido, efficiente, semplice da usare e molto potente. In 25 minuti vedremo come usare jQuery e come integrarlo nelle applicazioni ASP.NET (e non).

Sharepoint 2010 BI Integration

Microsoft Business Intelligence Architecture; Sharepoint 2010 Analysis Services integration in action; Sharepoint 2010 Reporting Services integration in action; Performance Point Server Architecture and integration with Sharepoint 2010; Scorecard and KPI with Performance Point Server; Introduction to Excel Services 2010

Visual Studio 2010 Power Workshop - Windows Presentation Foundation

Visual Studio non è più un “semplice” strumento di lavoro per programmatori o per architetti. Con la versione 2010 le funzionalità programmer-friendly si mescolano sempre più spesso (leggi, in sempre più versioni) con le funzionalità architect-friendly. Design UML, testing e code analysis vanno fianco a fianco con refactoring, IntelliSense e integrazioni per il team-working. Nella prima parte del workshop esamineremo vari aspetti dello sviluppo con Visual Studio 2010 a partire dalle funzionalità di editing e code assistance passando per i vari framework integrati con l’IDE a livello di design tra cui ASP.NET Web Forms, ASP.NET MVC ed Entity Framework. Nella seconda parte ci occuperemo delle novità presenti a proposito dei tre Windows Foundation. Vedremo le novità di WPF e WCF ma soprattutto Workflow Foundation 4 e AppFabric (ex Dublin). Per finire, una significativa panoramica dell’edizione Visual Studio Ultimate con enfasi su Intellitrace, Coded UI Test e gestione del database. L’obiettivo del workshop è di mostrare Visual Studio 2010 in azione dal vivo su spezzoni di progetti significativi Web e Windows.

Business Connectivity Services: a new approach

Una delle novità più interessanti di Microsoft SharePoint 2010 è rappresentata dalla disponibilità di gestire informazioni destrutturate in maniera robusta tramite l'utilizzo dei BCS Business Connectivity Service. A differenza dei BDC Business Data Catalog, disponibili in MOSS 2007 e che permettevano un'accesso esclusivamente read-only a fonti dati esterne l'organizzazione, i BCS integrano in un'unica piattaforma di collaborazione la disponibilità e l'integrazione di dati eterogenei in modalità read-write. La disponibilità delle nuove API di sviluppo ed il supporto alle operazioni CRUD Create Read Update Delete permette di utilizzare la suite Microsoft Office 2010 come strumento di gestione dell'intera infrastruttura di content management interna od esterna l'organizzazione di riferimento. Questo nuovo layer di comunicazione basato sul concetto di ECT External Content Type permette agli utenti finali di non preoccuparsi di conoscere dove risiede il dato ma di dedicarsi elusivamente alla sua gestione utilizzando sia applicazioni client (Office 2010) che interfacce si accesso web (SharePoint 2010). Overview and architecture, Read-write data, Connectivity, Design and customization tools, Rich Client integration, Work online or offline, Application Lifecycle

Introduzione a Sharepoint 2010 Fast Search Server

Abstract: Fast Search Server è il nuovo search engine che Microsoft mette a disposizione delle aziende che necessitano di indicizzare notevoli quantità di informazioni, superando i limiti tecnologici dell'enterprise search di Sharepoint. Completamente integrato in Sharepoint 2010, in questo Short Talk avremo modo di iniziare ad esplorare la sua architettura cercando di capire l'effettivo valore aggiunto che esso può portare.

Migrating from Sharepoint 2007 to 2010

Ormai SharePoint 2010 è dietro l'angolo e come per l'avvento del suo predecessore, Sviluppatori, e Architetti software devono raccogliere tutte le informazioni necessarie per valutare l'impatto di processi di migrazione sulla propria realtà IT aziendale, sulle soluzioni sviluppate e sui contenuti esistenti. In questa sessione mostreremo, attraverso casi di studio pratici, gli scenari di migrazione possibili.

Rapid Application Development with SharePoint Designer 2010

Microsoft Sharepoint Designer 2010 si presenta come uno strumento indispensabile per chi deciderà di adottare SharePoint Server 2010 come piattaforma di collaborazione aziendale. La veste grafica totalmente rinnovata, le funzionalità di personalizzazione ed amministrazione, e lo sviluppo workflows riusabili modellati con Visio, sono solo alcune delle novità che illustremo durante la sessione.

SharePoint 2010 Overview

In questa sessione vengono illustrate le novità della piattaforma Microsoft SharePoint 2010 nelle version SPF 2010 e SPS 2010. Lo scopo è fornire ai partecipanti un quadro d’insieme delle funzionalità e delle potenzialità offerte dalla nuova versione di SharePoint e le differenze con la versione precedente. Architettura di SharePoint 2010, Le versioni di SharePoint 2010, Hardware & Software requirements, Novità e funzionalità applicative, Concetti di gestione, Central Administration, Service Applications, STSADM, Powershell, Cenni alle interface di programmazione, Strategie di Scalabilità e disponibilità

Gestione del ciclo di vita di un’applicazione SharePoint

Visual Studio 2010 include moltissime funzionalità per lo sviluppo e la gestione del ciclo di vita di un’applicazione SharePoint. In questa sessione vedremo in particolare le funzionalità per la gestione del ciclo di vita, meno note ma molto importanti per la riuscita di un qualsiasi progetto ed in particolare per i progetti SharePoint. La progettazione, il test, le build automatiche e la gestione del codice SharePoint saranno tra gli argomenti trattati.

Basta Italia 2010 - Source Code

Here you'll find the source codes corresponding to the sessions and workshops of the Basta! Italia 2010.

X
- Gib Deinen Standort ein -
- or -